Tutti i motori o servo utilizzati su questo sito necessitano di un controller. Il controller è una schedina che vi consente di pilotare il vostro meccanismo e di fargli fare i movimenti che volete. Per utilizzare correttamente un controller è necessario avere alcune informazioni di base. Se avete già esperienza nell’elettronica queste nozioni saranno ovvie, se invece iniziate per la prima volta, vi consiglio di leggerle con attenzione.

Alimentazione

Tutte le schede elettroniche vanno alimentate, cioé collegate ad una sorgente di energia (batteria, alimentatore, pannello fotovoltaico…). prima di effettuare qualunque collegamento è necessario sapere quale è la tensione di alimentazione. Generalmente questa informazione è riportata sulla documentazione a corredo della scheda, a volte è anche riportata sulla scheda stessa.  Esiste una convenzione per cui il cavo nero di un alimentatore è sempre negativo. Il cavo positivo può avere diversi colori, generalmente è rosso.

La massa comune

Quando si alimenta un circuito è sufficiente controllare quale sia la tensione fornita dalla nostra sorgente di energia. Spesso accade, però, che abbiamo due o più schede che devono interagire fra loro. Immaginiamo il semplice caso di un controller pilotato da Arduino. Immaginiamo che il controller abbia un suo alimentatore e che Arduino sia collegato al cavo USB di un computer.

Supponiamo che la vostra scheda A sia alimentata a 5V. Il vostro Arduino, collegato all’USB, sarà esso stesso alimentato a 5V. ora il problema che si pone è questo: le due tensioni da 5V in che relazione sono fra di loro ?

Se avete delle minime basi di elettronica sapete che la misura di tensione è una “differenza di potenziale”.  Non è quindi un valore assoluto.  Immaginate che i vostri valori di tensione siano i gradini di una scala. I gradini hanno la stessa altezza (tensione), ma non la stessa posizione (riferimento o massa elettrica). Per “equalizzare” le tensioni, dovrete collegare il terminale negativo delle vostre schede fra di loro. In questo modo i 5V misurati su una scheda saranno effettivamente identici ai 5V misurati sull’altra. Questa semplice operazione consente lo scambio di dati (tensione) fra un controller ed un altro. Se questa operazione non viene fatta, potrebbe essere impossibile comunicare o addirittura potreste danneggiare una scheda.