Come avrete visto sul nostro catalogo motori, offriamo una vasta gamma di oggetti apparentemente identici con numero di giri diverso. Alcuni ci contattano dicendo:” io scelgo un motore con un po’ di giri in più perché in corrente continua riesco sempre a variare i giri”.

In teoria, dato che posso controllare elettronicamente in modo molto semplice la velocità di rotazione di un motore DC, avere motori con diverso numero di giri massimo, sembra una cosa inutile.

La necessità di avere un sistema di riduzione dei giri meccanico anziché elettronico, sta nella coppia del motore. (per chi non sa cosa sia la coppia vedere questo articolo).

Consideriamo il motore planetario 313 RPM e il motore planetario da 32RPM. Dal punto di vista elettronico possiamo tranquillamente far girare un motore 313 RPM a 32RPM e non viceversa. Ma i due motori da 32RPM così ottenuti hanno le stesse prestazioni ?  La risposta è no, anzi, le prestazioni dei due motori sono molto distanti fra loro perché il 313 RPM che lavora a 32 RPM  ha una coppia massima di 30 kg*cm. Il motore da 32RPM reali ha una coppia massima di 215 kg*cm cioé 7 volte di più.  Per questo motivo, consigliamo sempre ai nostri clienti di scegliere il motore che si adatta meglio al progetto, senza abbondare in numero di giri.

Direi che vale la pena di perdere un po’ di tempo in più nella progettazione piuttosto che avere brutte sorprese alla fine.