I gearbox sono fondamentalmente dei servo motori più grandi e più resistenti. Controllare un gearbox con Arduino è esattamente uguale a controllare un normale servo.

Alimentazione

Prima di cominciare qualunque operazione, ricordatevi che il servo va alimentato. Verificate sulle specifiche del vostro motore quali sono la tensione massima e minima e procuratevi un alimentatore con uscita regolata. Se in casa avete un alimentatore qualunque, magari recuperato da un vecchio giocattolo o elettrodomestico, potete adattare la tensione di uscita utilizzando un regolatore di tensione. (Trovate la guida ai regolatori di tensione qui). L’alimentazione va collegata ai cavi rosso(+) e nero (-)del vostro servo. Fate attenzione a rispettare le polarità.

Controllo

Per controllare il servo con Arduino, dovete collegare il cavo giallo ad Arduino. Una cosa molto importante è la massa, cioé il riferimento comunque del segnale. Il (-) del vostro alimentatore andrà sempre collegato ad un ingresso GND di Arduino. questo collegamento è indispensabile. Se avete dei dubbi leggete il il tutorial “La massa comune“.

Una volta risolti i problemi di collegamento, la programmazione risulta abbastanza semplice. I servomotori vengono pilotati con un segnale ad impulsi. Questo segnale consente di fissare la posizione o, in alcuni casi, la velocità.

Un semplice esempio di programma fatto con la libreria Servo di Arduino è riportato qui sotto.  Chi volesse maggiori dettagli sulla programmazione di Arduino e sulla libreria Servo può utilizzare il sito ufficiale


#include <Servo.h> // libreria Servo inclusa nella distribuzione base di Arduino

Servo barra_c; // assegnate un nome al servo

void setup()
{
 barra.attach(3); // piedino di collegamento della linea dati in questo caso 3 digitale

}

void loop() {
int pos = 1500; // posizione del servo in uS

 barra_c.writeMicroseconds(pos); // invia la posizione al servo

 }